Immagine archetipo

Permessi e documenti

Riscossione coattiva

Tributi, finanze e contravvenzioni

Servizio non attivo

Il servizio sarà attivo entro il 31 dicembre 2023

La riscossione coattiva è un procedimento amministrativo che consente di recuperare i crediti tributari e contributivi non pagati entro i termini previsti dalla legge.  


Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto a:

Al cittadino inadempiente nel pagamento in via volontaria di tributi, sanzioni per violazioni al Codice della Strada o di altre entrate proprie del Comune.

 

 

Descrizione

Il procedimento di riscossione coattiva può essere avviato dopo una serie di atti di accertamento fiscale, che accertano il credito dell'ente creditore nei confronti del contribuente.
Successivamente, l'ente creditore emette un atto di riscossione (ad esempio un avviso di pagamento o una cartella di pagamento) e dà inizio alla procedura di riscossione coattiva, che prevede l'adozione di diverse misure coercitive per recuperare il debito, come ad esempio il pignoramento dei beni del debitore, l'iscrizione ipotecaria, il fermo amministrativo dei mezzi di trasporto, e altre.

 

Come fare

Una volta entrato nel portale del Comune accedi all'"Area personale" mediante Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid), Carta d’Identità Elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (Cns);

  • clicca su "Sportello del cittadino";
  • seleziona "Tributo e Catasto ";
  • cerca l'istanza "Riscossione coattiva";
  • clicca su "Riscossione coattiva";
  • vai nella pagina, clicca su "Presenta istanza" e compila il modello seguendo le indicazioni;
  • clicca su "Salva";
  • allega i documenti richiesti.

 

Cosa serve

Per avviare la procedura di riscossione coattiva sono necessari i seguenti elementi:

  • un credito certo, liquido ed esigibile nei confronti del debitore;
  • un atto di accertamento fiscale;
  • un atto di riscossione notificato all'interessato;
  • la mancata ottemperanza da parte del debitore alla richiesta di pagamento.

 

Cosa si ottiene

La riscossione coattiva consente all'ente creditore di recuperare i crediti che non sono stati pagati dal debitore, attraverso l'esecuzione forzata su beni mobili e immobili del debitore o tramite altre misure di espropriazione. In questo modo, l'ente creditore può ottenere il pagamento delle somme dovute, anche se il debitore non ha adempiuto spontaneamente agli obblighi di pagamento.

 

Tempi e scadenze

5giorni

Presa in carico

10giorni

Eventuale richiesta di integrazioni

30giorni

Conclusione del procedimento

Quanto costa

Tutte le spese relative alla notifica degli atti di accertamento e dei successivi atti della procedura di recupero coattivo saranno poste a carico dei destinatari.

 

Solitamente, gli enti creditori pubblici applicano una serie di oneri e di interessi di mora sulle somme dovute, che possono aumentare il debito iniziale e che vengono ulteriormente incrementati dalla procedura di riscossione coattiva.

 

Accedi al servizio

Servizio non disponibile online

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Ulteriori informazioni

Il Codice delle Leggi Tributarie (DLgs n. 546/1992) disciplina la riscossione dei tributi e delle imposte, mentre il Codice Civile e il Codice di Procedura Civile regolamentano il recupero dei crediti privati.

Per quanto riguarda la riscossione dei tributi locali, la normativa di riferimento è il Decreto Legislativo n. 507/1993 e il Decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973, che stabiliscono le modalità di esecuzione della riscossione coattiva delle entrate comunali e provinciali.

Inoltre, la legge n. 212/2000 ha istituito l'Agenzia delle Entrate, che si occupa della riscossione delle entrate erariali, mentre l'INPS si occupa della riscossione dei contributi previdenziali e assistenziali.

 

Condizioni di servizio

Il debitore viene notificato dell'inizio della procedura di riscossione coattiva attraverso una comunicazione formale, contenente l'avviso di pagamento, i termini per la regolarizzazione della posizione debitoria e le modalità di pagamento.

Il debitore ha a disposizione un certo periodo di tempo per adempiere all'obbligo di pagamento, che solitamente è di 60 giorni.

 

Canale fisico

Nessun risultato

Contatti

Ufficio Tributi

Sede comunale

75026 Piazza della Repubblica n. 5, Rotondella, Matera, Basilicata, Italia

Email: ufficiotributi@comune.rotondella.mt.it

PEC: tributi@pec.comune.rotondella.mt.it

Telefono: +39 0835 844 206

Immagine
Nessun dato da visualizzare
Argomenti
 

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri